1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Pil Usa: Drusiani, non aspettiamoci grosse sorprese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cresce l’attesa in vista della diffusione della prima lettura del pil statunitense nel primo trimestre prevista oggi alle 14:30. Il consensus vede il prodotto interno lordo in crescita dell’1,8% nei primi 3 mesi dell’anno rispetto al +2,5% fatto registrare nell’ultimo trimestre 2006. “Credo che difficilmente il dato si scosterà di molto dall’intervallo +1,8-2% confermando quindi le attese di un calo moderato rispetto alla crescita riportata nell’ultimo scorcio di 2006”, ha detto a Finanza.com Angelo Drusiani, responsabile delle gestioni per Albertini Syz. “Mentre ritengo improbabile un dato più forte delle attese, forse potrebbe starci invece un pil lievemente inferiore al previsto”. Per il resto del 2007 Drusiani si attende una nuova accelerata della crescita statunitense nella seconda parte dell’anno. Relativamente al mercato obbligazionario, l’esperto di Albertini Syz si attende un proseguimento nelle prossime del trend discendente del bund decennale tedesco fino a un minimo a quota 111,20 “sotto il quale difficilmente andrà perchè corrisponde a un rendimento del 4,5% lordo circa”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Stati Uniti: vendite case esistenti in frenata, -2,3% ad aprile

Negli Stati Uniti le vendite di case esistenti hanno registrato ad aprile una battuta d’arresto, con un calo del 2,3% rispetto a marzo, quando invece erano aumentate del 4,2% (dato rivisto dal precedente +4,4%). Gli analisti si aspettavano un ribasso…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

Attenzione oggi rivolta alle banche centrali. La Bank of Canada dovrebbe annunciare la conferma del costo del denaro allo 0,5%. In serata attenzione alle minute dell’ultima riunione del Fomc, il braccio operativo della Federal Reserve. Tra le indicaz…