1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Il Pil trimestrale aumenta le paure di Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un brutto dato sul Pil annualizzato relativo al primo trimestre 2005 (3,1%), peggiore delle attese degli analisti fissate al 3,5%, ha aumentato le preoccupazioni degli operatori per gli effetti che l’alto costo dell’energia e i tassi di interesse in crescita stanno avendo sull’economia americana. L’altro dato macro atteso nella giornata di ieri, quello sulle nuove richieste di disoccupazione, ha invece rispettato le attese senza riuscire però a ridare smalto alla Borsa newyorkese che ha terminato le contrattazioni con un passivo rilevante. Il Dow Jones Industrial ha chiuso a 10.070,37 punti con un ribasso dell’1,26% mentre il Nasdaq Composite è arretrato dell’1,36% a 1.904,18. Tra i singoli titoli da segnalare le performance in controtendenza di Procter & Gamble con un guadagno di oltre 3 punti percentuali dopo la trimestrale migliore delle stime degli analisti e l’incremento dei target per il 2005 e Starbucks, salita di quasi 5 punti percentuali dopo aver ritoccato al rialzo le sue previsioni per il 2005.