1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pil: Confcommercio, rallenta ancora il recupero dell’economia italiana

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Se, oltre ai tredici trimestri di variazioni nulle o negative, si considera che dal primo trimestre del 2008 il Pil si è ridotto del 9,4%, tornando ai livelli del 2000, la strada della ripresa appare non solo lontana, ma sempre più difficile da raggiungere”. Così l’ufficio studi Confcommercio dopo la diffusione delle stime preliminari del Pil relativo al terzo trimestre 2014 diffuse stamattina dall’Istat. “Un percorso che rischia di essere ancora più tortuoso a causa del venire meno dell’apporto positivo della domanda estera per le difficoltà in cui si trovano molti paesi europei”, segnala Confcommercio. “L’unica via di uscita è quella di avviare politiche di stimolo ai consumi e agli investimenti più incisive di quelle attuate sino ad ora. Altrimenti dovremo arrenderci al fatto che la recessione, o la stagnazione, possano diventare una costante per la nostra economia”.
E se dall’economia Italia non arrivano riscontri incoraggianti, lieve ripartenza per la zona euro: il Pil del terzo trimestre ha registrato un incremento dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti. Per il Belpaese la stima Eurostat conferma il -0,1%, unico Pil negativo assieme a Cipro (-0,4%).