1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari termina l’ottava in positivo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo l’apertura positiva di Wall Street, le Borse europee hanno confermato l’intonazione positiva e Piazza Affari non ha fatto eccezione, terminando così l’ultima sessione dell’ottava con l’S&P/Mib40 a quota 38.899 punti, in ascesa dello 0,78% e diretto a passo spedito verso l’importante barriera dei 39 mila punti, comunque conquistata nel corso della giornata. Sull’S&P/Mib40 hanno spiccato i rialzi, compresi tra i 2 e i 4 punti percentuali, di Impregilo, Lottomatica e Unicredit. Bene, nonostante una partenza debole, Atlantia, anch’essa con un balzo superiore al 2%: in giornata la controllata Autostrade per l’Italia ha fatto sapere di avere deciso deciso “su base volontaria” di accantonare 197 milioni di euro a una riserva appositamente costituita per i ritardi sugli investimenti. Pecora nera, per contro, Saipem, unica sul listino delle 40 blue chip milanesi ad avere fatto registrare una flessione superiore ai due punti percentuali. Sul listino fiammata al rialzo per Banca Italease, che ha preso oltre il 6%, nell’ultimo giorno dell’aumento di capitale, mentre Ipi ha vissuto una giornata sull’ottovolante, essando sospesa in mattinata per eccesso di rialzo e nel pomeriggio per eccesso di ribasso. Nei giorni scorsi Sopaf ha confermato che una società del gruppo ha manifestato interesse a esaminare l’ipotesi di valorizzazione di una quota pari al 29% di Ipi. Il riferimento è alla quota che fa capo a Banca Intermobiliare, la quale ha dato mandato a Mediobanca di trovare un acquirente entro il marzo 2008. Ma la notizia non è piaciuta alla famiglia Coppola, azionista di maggioranza del gruppo immobiliare con una quota del 47%, che ha fatto sapere che, in caso di necessità, sarà anche pronta a entrare nel capitale di Sopaf.