Piazza Affari tenta il rimbalzo, lo spread Btp/Bund torna a chiudersi

Inviato da Redazione il Mer, 07/09/2011 - 09:52

I mercati finanziari tornano a guardare con un pizzico di maggiore fiducia all'Italia: lo spread Btp/Bund si stringe per la prima volta dall'inizio di settembre e la Borsa prova il rimbalzo.

All'indomani dell'atteso affondo del Governo sulla manovra correttiva, con la richiesta della fiducia in aula e l'inserimento di provvedimenti più incisivi, il differenziale di rendimento tra il Btp decennale e il Bund tedesco di pari durata si posiziona a 348 punti base, contro i 364,8 punti di ieri, in calo di oltre 16 punti base, pari a una variazione di più del 4 per cento. In assenza di acquisti di titoli da parte della Banca centrale europea, finora non segnalati, il mercato lancia il messaggio di una minore percezione del rischio Italia.
 
Gli indici azionari italiani, reduci da tre sedute in cui hanno perso qualcosa come 10 punti percentuali, hanno avviato la seduta con rialzi superiori al 2%, con i titoli della Galassia Agnelli e i bancari in rally. Per Fiat la seduta si è aperta con un rialzo vicino al 5%, così come per Exor. Seguono a ruota altri titoli ciclici particolarmente penalizzati nelle ultime sedute come Pirelli, Prysmian e Buzzi Unicem. Tra i bancari Popolare Milano, Banco Popolare e Ubi fanno da capofila (con rialzi sopra il 3%) al movimento rialzista.
COMMENTA LA NOTIZIA