1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari tenta la risalita: Italgas e Banca Generali spingono l’indice verso la parità

QUOTAZIONI UnicreditBanco BpmItalgas
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le Borse europee tentano di risalire la china dopo un avvio sotto pressione e cercano la sponda offerta dalla lettura dell’indice Zew tedesco per il mese di aprile. La fiducia degli investitori tedeschi si è collocata ben sopra le attese anche nella parte corrente, segnalando una maggior fiducia sul fronte della ripresa economica.

Tuttavia le indicazioni che arrivano sui fronti geopolitici contribuiscono ad alimentare l’avversione al rischio degli investitori ed incoraggiano l’acquisto degli asset “risk free” come il Bund, con ricadute sugli spread in particolar modo della periferia. Ecco infatti che questa mattina il differenziale di rendimento Bund-BTp ha fatto segnare un nuovo record dal febbraio del 2014 a 205 punti base.

In questo quadro il FTSE Mib è rimasto leggermente indietro rispetto agli altri indici del Vecchio Continente a 20.175 punti, in ribasso dello 0,12% circa intorno alle ore 13. Vanno male le banche, penalizzate proprio dall’andamento dei rendimenti prezzati dai Titoli di Stato tricolore.

Banco Bpm, -1,7% a 2,62 euro, e UniCredit, -1,365 a 13,74 euro sono fra i peggiori titoli del comparto. Si aggiudica momentaneamente la maglia nera di peggior blue chip STM con un ribasso del -2,3% a 14,24 euro, “dovuto principalmente a valutazioni di matrice tecnica”, ha commentato un trader alla nostra redazione.

Sul fronte dei rialzi sorride Banca Generali che aggiunge un +1,65 alla già brillante performance di ieri. Ben comprata FCA, +1,4% a 9,68 euro, dopo le indiscrezioni apparse sula stampa sudcoreana questa mattina secondo cui Samsung sarebbe tornata in pista per l’acquisto di una parte di Magneti Marelli.

Sale Italgas, +1,4% a 4,17 euro, spinta da Jefferies che ha alzato la raccomandazione a Buy dal precedente Hold ponendo l’accento sulle possibilità di upside del titolo e sulle opportunità nel campo dell’M&A.