1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari: sprint di Fiat, nelle retrovie Banco Popolare e Tenaris

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo una due giorni molto difficile, ha risalito la china il titolo Fiat (+5,89%). Contrastanti gli ultimi giudizi arrivati dalle case d’affari. Commerzbank ha avviato la copertura sul titolo del Lingotto con rating “reduce”, mentre in un report pubblicato nella serata di ieri gli analisti di Citigroup hanno espresso giudizio buy su Fiat, con target price posto a 15 euro. Un potenziale di upside di oltre il 45% rispetto ai valori a cui quotava giovedì Fiat. In evidenza anche il comparto finanziario rigenerato dalle notizie in arrivo dagli Stati Uniti. Finale d’ottava positivo soprattutto per Bpm (+3,76%). Martedì, dopo chiusura mercati, è attesa l’uscita della seconda trimestrale dell’istituto milanese. Merrill Lynch si attende profitti a 73 mln di euro includendo una svalutazione da 22 mln della partecipazione in Anima. La casa d’affari Usa ha tagliato le stime di Eps su Bpm per 2008, 2009 e 2010 rispettivamente del 10% a 0,74 euro, del 9% a 0,85 euro e del 12% a 0,93 euro. Confermata la raccomandazione buy con prezzo obiettivo sceso da 8,9 a 8 euro. Rush nell’ultima ora di contrattazioni per Mediolanum che ha chiuso in progresso del 6,25%, miglior titolo all’interno dell’S&P/Mib, seguito a ruota da Seat (+6,14%).
Seduta incolore invece per Banco Popolare (-0,93% ) nonostante oggi Lehman Brothers abbia alzato il rating ad equalweight. Tra i pochissimi titoli in negativo spicca poi Tenaris (-1,91%) penalizzata anche dalla ridiscesa dei prezzi del petrolio.