1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari spinta da “effetto Intesa”: ben comprate le banche con Banco Bpm e UniCredit in testa

QUOTAZIONI UnicreditUbi BancaBanco BpmIntesa SanpaoloBanca GeneraliCnh Industrial
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari viaggia spedita oltre i 21mila punti quando si è ormai abbondantemente superata la prima parte della seduta borsistica odierna. “L’effetto Intesa Sanpaolo ha portato una ventata di aria fresca sul mercato italiano e sul settore creditizio – ha commentato un trader interpellato dalla nostra redazione – che al momento sta spingendo le quotazioni dei titoli del settore sul listino milanese”.

In questo quadro l’indice FTSE Mib avanza dell’1,5% a 21.145 punti. Premiata la mossa di Intesa SanPaolo, +4,43% a 2,73 euro, che ha acquistato al prezzo simbolico di 1 euro la parte sana delle banche venete Popolare di Vicenza e Veneto Banca.

Ben comprati anche gli altri bancari, con al momento Banco Bpm, +4% a 2,80 euro, UBI Banca, +3,46% a 3,76 euro e UniCredit, +3,2% a 16,27 euro che tengono buona compagnia ad Intesa.
Rialzi anche fuori dal comparto creditizio, con Saipem, +1,76% a 3,238 euro, che sfrutta il temporaneo e timido recupero del petrolio. Ben comprata anche CNH Industrial, +2,86% a 10,42 euro.

Pochi i ribassi, fra i quali merita menzione quello su Banca Generali, -0,37% a 26,4 euro e Telecom Italia, -0,3685 a 0,812 euro.