Piazza Affari snobba Moody's e sale con Wall Street, bene anche le altre piazze europee

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 16/07/2012 - 08:49
Nell'ultima seduta settimanale, complice anche la buona intonazione di Wall Street, il Ftse Mib è riuscito a chiudere in rialzo dello 0,96% a 13.714 punti, mentre il Ftse All Share ha archiviato la sessione con un +0,85% a 14.669 punti. I maggiori rialzi di giornata hanno interessato alcuni dei titoli più penalizzati nella seduta precedente, come Ferragamo (+6,61% a 15,32 euro) e Telecom Italia (+4,56% a 0,7335 euro). Sul lato opposto del listino, i ribassi sono stati guidati da Fiat (-3,33% a 3,9440 euro), appesantita dal mood negativo di tutto il settore auto in Europa, ancora scosso dalle previsioni di sovracapacità produttiva rilasciate da Peugeot.

Torna il segno più sui principali listini europei dopo i ribassi della vigilia. La seduta odierna si è così chiusa con il Dax, la migliore Piazza finanziaria del Vecchio continente, in crescita del 2,15% a 6.557,1 punti. +1,46% a 3.180,8 punti per il Cac40 e +1,03% a 5.666,13 per il Ftse100. Chiusura in territorio positivo anche per l'Ibex35 che ha terminato gli scambi a +0,52% a 6.664,6 punti dopo avere oscillato per parte della seduta tra le vendite e gli acquisti. Tra le storie societarie di giornata spicca Peugeot (-7,65%). Oggi Moody's ha messo sotto revisione il rating del gruppo francese, attualmente al gradino Ba1, per un possibile downgrade. L'annuncio è arrivato all'indomani del maxi piano di ristrutturazione della casa automobilistica francese, che prevede la chiusura di un impianto e il licenziamento di 8mila lavoratori in Francia.
COMMENTA LA NOTIZIA