1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza affari si scopre assetata, fioccano gli acquisti su Iride & Co.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’emergenza siccità si fa sentire anche a Piazza Affari e anche oggi spiccano i rialzi sostenuti del duo Mediterranea delle Acque e Acque Potabili, ieri protagoniste di rialzi superiori al 10%. Al giro di boa di seduta entrambi salgono dell’8% circa rispettivamente a quota 4,8 euro e 21,70 euro. Ben impostata anche Iride che sale di quasi 2 punti percentuali a quota 2,7325 euro. Quest’ultima risulta azionista di controllo sia di Med Acque con il 63% sia di Acque Potabili con il 43,99%. I dati sulla siccità fanno prospettare la necessità di investimenti aggiuntivi nelle reti idriche, un settore che conta per circa il 16% dell’ebitda di Iride ed è visto in crescita di circa 14 milioni di euro nel periodo 2007-2011. pari a circa il 7% della crescita totale di Iride nel periodo. “Una revisione dei piani idrici, come conseguenza della siccità, potrebbe portare a ritorni superiori agli attuali, o ad una programmazione degli investimenti più lunga (su base ventennale ad esempio) che incrementerebbero la visibilità”, si legge nella nota odierna di Euromobiliare che dice buy su Iride con prezzo obiettivo a 3,1 euro.