1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari si riporta sopra i 20mila punti. Bene il comparto bancario, Fiat e Telecom Italia -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano chiude gli scambi in netto rialzo, spinta a fine giornata dall’arrivo del secondo ok da parte del parlamento greco della legge quinquennale di austerity. Il provvedimento è stato accolto con 155 voti favorevoli (gli stessi della prima votazione) e 136 contrari (2 in meno rispetto a ieri). Da ricordare che il voto favorevole era propedeutico allo sblocco della nuova tranche di aiuti da parte di Ue e Fmi. Le buone notizie sono giunte anche da oltreoceano, con l’indice Chicago Pmi che ha fatto registrare a giugno un incremento superiore alle attese. In territorio nazionale, l’Istat ha comunicato i dati relativi all’inflazione, che si sono dimostrati in linea con le attese degli analisti. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha archiviato la seduta in progresso dell’1,62% a 20.186 punti, mentre il Ftse All Share ha guadagnato l’1,55% attestandosi a 20.913 punti.
Giornata positiva per il comparto bancario. Unicredit ha segnato un incremento del 2,74% a 1,46 euro, Intesa SanPaolo del 2,80% a 1,836 euro, Mps dell’1,75% a 0,52 euro, Bpm del 4,76% a 1,629 euro e Ubi dell’1,68 a 3,88 euro. Oggi è stato il giorno della presentazione del piano industriale di Banco popolare (+4,27% a 1,59 euro). “Il piano è molto in linea con le attese” spiega Equita nella nota odierna. “L’utile netto 2013 è di 603 milioni, contro i 600 attesi. Questo implica un return on tangible equity dell’8 per cento. Il coreTier1 ratio è pari al 7,6%, ovvero 8,6% fully diluted, contro la nostra stima dell’8,4 per cento. Non è chiaro se i target al 2013 comprendano il beneficio di 60 punti base dalla cessione di asset non strategici (19% Ducato)”, continua il broker, mantenendo la raccomandazione d’acquisto (“buy”) sul titolo con target price a 3 euro.
Bene anche il comparto del risparmio gestito con Azimut che ha guadagnato il 4,55% a 6,43 euro e Mediolanum il 2,98% attestandosi a 3,184 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
TRIMESTRALI USA

Ibm in rosso a Wall Street nonostante trimestrale

Seduta negativa a Wall Street per Ibm, con il titolo che cede quasi il 4% nonostante i risultati trimestrali migliori delle attese e i ricavi in crescita per la prima …

MERCATI

Borse europee ai massimi da 2 anni

I titoli legati alle risorse di base, che capitalizzano il calo dell’indice del dollaro ai minimi da tre anni, e quelli del comparto automotive permettono ai listini europei di spingersi …