1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari si riporta sopra i 20mila punti. Bene il comparto bancario, Fiat e Telecom Italia -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano chiude gli scambi in netto rialzo, spinta a fine giornata dall’arrivo del secondo ok da parte del parlamento greco della legge quinquennale di austerity. Il provvedimento è stato accolto con 155 voti favorevoli (gli stessi della prima votazione) e 136 contrari (2 in meno rispetto a ieri). Da ricordare che il voto favorevole era propedeutico allo sblocco della nuova tranche di aiuti da parte di Ue e Fmi. Le buone notizie sono giunte anche da oltreoceano, con l’indice Chicago Pmi che ha fatto registrare a giugno un incremento superiore alle attese. In territorio nazionale, l’Istat ha comunicato i dati relativi all’inflazione, che si sono dimostrati in linea con le attese degli analisti. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha archiviato la seduta in progresso dell’1,62% a 20.186 punti, mentre il Ftse All Share ha guadagnato l’1,55% attestandosi a 20.913 punti.
Giornata positiva per il comparto bancario. Unicredit ha segnato un incremento del 2,74% a 1,46 euro, Intesa SanPaolo del 2,80% a 1,836 euro, Mps dell’1,75% a 0,52 euro, Bpm del 4,76% a 1,629 euro e Ubi dell’1,68 a 3,88 euro. Oggi è stato il giorno della presentazione del piano industriale di Banco popolare (+4,27% a 1,59 euro). “Il piano è molto in linea con le attese” spiega Equita nella nota odierna. “L’utile netto 2013 è di 603 milioni, contro i 600 attesi. Questo implica un return on tangible equity dell’8 per cento. Il coreTier1 ratio è pari al 7,6%, ovvero 8,6% fully diluted, contro la nostra stima dell’8,4 per cento. Non è chiaro se i target al 2013 comprendano il beneficio di 60 punti base dalla cessione di asset non strategici (19% Ducato)”, continua il broker, mantenendo la raccomandazione d’acquisto (“buy”) sul titolo con target price a 3 euro.
Bene anche il comparto del risparmio gestito con Azimut che ha guadagnato il 4,55% a 6,43 euro e Mediolanum il 2,98% attestandosi a 3,184 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee deboli in avvio, Dax cede 0,32%

Borse europee deboli in avvio di contrattazioni dopo la chiusura mista di Wall Street e quella in calo di Tokyo. In Europa, l’indice Dax cede lo 0,32%, mentre il Cac40 …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo, chiusura in calo

La Borsa di Tokyo archivia la giornata di Borsa in calo, dopo quattro sedute consecutive con segno positivo. L’indice Nikkei ha terminato le contrattazioni a quota 22.764,68 punti, mostrando una …

AVVIO IN EUROPA

Borse europee positive in avvio, +0,57% per il Dax

Primi minuti di scambi positivi per le principali Borse europee, in scia alla positiva chiusura di Wall Street e Tokyo. A Francoforte il Dax sale dello 0,57%, l’indice francese Cac40 …

CHIUSURA BORSA GIAPPONE

Borsa Tokyo chiude in rialzo

Chiusura positiva per la Borsa di Tokyo. L’indice Nikkei ha terminato la seduta a quota 22.794,19 punti, mostrando un rialzo dello 0,43%, con lo yen che rimane debole nei confronti …