A Piazza Affari si respira voglia di rialzo, FTSE Mib e Campari danno nuovi segnali long

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 14/02/2014 - 10:53

Il cambio alla guida del Governo italiano sembra non spaventare gli investitori internazionali. Già ieri, nel corso della direzione nazionale del PD la Borsa Italiana è stata protagonista di un pronto recupero sul finale di seduta. Il rimbalzo dai minimi di ieri, low che hanno permesso di portare a termine il pull back tecnico delle vecchie resistenze statiche di area 19.800 punti, soglia ora diventata supporto, ha così contribuito a rafforzare ulteriormente il quadro grafico dell'indice. L'open odierna sopra la soglia resistenziale di area 19.170/19.250 punti rappresenta in tal senso la dimostrazione della volontà rialzista dell'indice. A livello societario, Campari ha sfruttato questa intonazione per generare un nuovo segnale d'acquisto. Il titolo del gruppo di Sesto San Giovanni ha oltrepassato al rialzo le resistenze dinamiche espresse dalla trendline discendente tracciata con i massimi decrescenti del 22 e 29 gennaio. A questo punto le quotazioni appaiono proiettate verso le resistenze statiche di area 6,27 euro, soglia oltre la quale Campari metterebbe nel mirino i top del 13 gennaio registrati a 6,395 euro. Appare invece in deterioramento il quadro tecnico di Erg, con le quotazioni che il 10 febbraio hanno completato il test del cambio di stato delle resistenze statiche collocate in area 10,42 euro e ieri hanno incrociato negativamente dall'alto verso il basso sul daily chart i supporti dinamici espressi dalla media mobile di breve termine.


COMMENTA LA NOTIZIA