1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari: settore bancario ben impostato a metà seduta, Fineco e Unicredit guidano il rialzo

QUOTAZIONI Finecobank
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La mattinata di Piazza Affari prosegue senza intoppi e a metà seduta l’indice Ftse Mib segna la miglior performance del Vecchio Continente, con un guadagno dell’1,5% a 16.640 punti. Tono positivo anche per le piazze di Madrid e Francoforte, con l’Ibex in rialzo dello 0,92% e d il Dax dello 0,97%.

Sul principale listino italiano si mette in luce UniCredit che al momento guadagna oltre il 5% a 2,06 euro, spinta dalle ultime indiscrezioni riportate dalla stampa polacca che vedono il ceo di PZU, Michal Krupinski, pronto a volare a Milano per trattare con la banca di Piazza Gae Aulenti per rilevare parte della quota del 40,1% di Bank of Pekao.

Bene impostato l’intero settore bancario, con guadagni significativi anche per Fineco Bank che alza gli scudi con un +4,9% a 5,24 euro, UBI Banca, +2,5% a 2,27 euro e Mediobanca che passa di mano a 6,38 euro, con una performance del +3,5%.

Generali Assicurazioni tratta a 11,47 euro, in rialzo del 2,5%, sulle indiscrezioni che vedono la quota di Francesco Caltagirone salire al 3,4% dopo l’acquisto di circa 223 mila azioni, secondo quanto riportato dalle informazioni di internal dealing societario. Per Banca Imi Caltagirone potrebbe continuare ad incrementare la propria quota nel capitale del Leone Triestino fino ad un possibile target del 5%.

Scambi in territorio positivo, ma meno aggressivi, per i titoli dell’energia: Eni passa di mano a 13,59 euro, in rialzo dell’1,11%, mentre Saipem recupera uno 0,9% che consente alle azioni di riguadagnare quota 0,40 euro. Al momento non si registrano variazioni negative fra i 40 titoli del Ftse Mib.