1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari segue il rally di Wall Street, Banca Carige vola a +53%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari si conferma in rialzo anche oggi chiudendo la seconda seduta della settimana in rialzo. L’indice Ftse Mib in crescita dello 0,62% a quota 22.326 punti. Spinta importante dai nuovi record toccati da Wall Street con lo S&P 500 per la prima volta oltre la soglia dei 2.600 punti. Goldman Sachs ha alzato il suo target per il 2018 a 2.850 punti per l’indice guida di Wall Street. Buone le indicazioni dall’immobiliare Usa con le vendite di case che sono andate oltre le attese.
Per l’Italia oggi l’Istat ha rivisto al rialzo le stime di crescita allineandosi con quelle del governo con Pil italiano atteso al ritmo di crescita massimo dal 2010. L’Istat prevede un aumento del Pil pari all’1,5% in termini reali. Le precedenti stime, risalenti a maggio, erano di un più modesto +1%.

Sul parterre milanese ha fatto la voce grossa Enel (+2,58% a 5,36 euro) che ha presentato a Londra il suo nuovo piano strategico al 2020 che punta alla digitalizzazione con un investimento di 5,3 miliardi di euro per migliorare la connettività. Il gruppo prevede di risparmiare 1,2 miliardi attraverso l’efficienza operativa, e la semplificazione del gruppo. Confermato l’impegno per un pay-out al 70% anche nel 2018 con l’impegno di distribuire una cedola di 0,28 euro.

Tra le banche si risolleva Banca Carige (+53,36% a 0,141 euro) alla vigilia della partenza dell’aumento di capitale da 560 milioni di euro. Oggi è arrivato l’ok della Consob alla pubblicazione del prospetto informativo. La commissione di vigilanza ha ribadito il carattere fortemente diluitivo dell’operazione che vedrà l’esordio del nuovo modello rolling volto a ridurre il rischio di anomalie nel processo di formazione del prezzo, consistenti in una sopravvalutazione del prezzo di mercato delle azioni rispetto al loro valore teorico. Le ultime indiscrezioni vedono Algebris e Credito Fondiario tra gli investitori pronti a sostenere l’aumento di capitale entrando nell’azionariato di riferimento con quote del 2-3%.

Sprint anche per Creval (+15,35%) che già Ieri aveva recuperato ben il 47%. Le ultime indiscrezioni riportate da Il Messaggero vedono il fondo Cerberus, incontrato durante il recente roadshow, interessato a sottoscrivere circa 100 milioni di euro dei complessivi 700 mln dell’aumento di capitale.