Piazza Affari scivola sui minimi, Finmeccanica resiste alle vendite -1-

Inviato da Redazione il Gio, 30/12/2010 - 12:32
Continuano a scambiare in territorio negativo le piazze europee: a Parigi l'indice Cac segna -0,40%, a Francoforte il Dax -0,47% e a Londra l'indice Ftse -0,03%. Negativi anche gli indici Ibex con -0,54% a 9,972 punti e il Ftse Mib sui minimi in calo dell'1,15% a 20.230 punti. A Milano si salva Finmeccanica. Il titolo del gruppo guidato da Pier Francesco Guarguaglini sale dello 0,53% a 8,475 euro, all'indomani dell'aggiudicazione delle commesse per un valore totale di oltre 185 milioni di euro attraverso le sue controllate Drs Technologies, Alenia Aeronautica, Oto Melara e Selex Communications.

"Anche se questo ultimo ordine potrebbe permettere a Finmeccanica di raggiungere il suo target ordini di 21-22 miliardi di euro previsto per il 2010, non ci sembra che sia una novità particolarmente significativa dal momento che pesa appena lo 0,8% sul target ordini 2010", segnalano gli analisti di Banca Imi nella nota uscita oggi, sottolineando che per il 2011 la società ha annunciato un target ordini di oltre 20 miliardi di euro, che implica un potenziale rallentamento.

"Ricordiamo - segnala il broker, confermando hold con target a 8,86 euro - che negli ultimi mesi la dimensione dei contratti che Finmeccanica si è aggiudicata sono stati abbastanza modesti. Pertanto restiamo prudenti sull'outlook della società per il 2011 e pensiamo che il titolo continuerà a quotare a forte sconto rispetto alla media del settore". A tenere alta la soglia di attenzione su Finmeccanica è anche la notizia che Fincantieri, in partnership con Lockheed Martin, numero uno al mondo nel settore della Difesa, si è aggiudicata un contratto per la costruzione di 10 navi Littoral Combat Ship. Il gettone della prima unità è di 437 milioni di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA