1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari ritrova il segno più, corre ancora Fca

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata positiva per Piazza Affari che era reduce da una striscia di 5 sedute consecutive con segno meno. L’indice Ftse Mib ha così chiuso in progresso dello 0,27% a quota 21.904 punti. A ridare vigore ha contribuito il ritracciamento dell’euro e i nuovi massimi storici di Wall Street.

Tra i migliori di giornata il titolo Stm con un progresso del 3,15% a 19,01 euro. Il titolo del colosso dei chip cavalca i record toccati ieri dal Nasdaq salito dell’1,5% superando per la prima volta la soglia dei 7000 punti sotto la spinta di rinnovate attese di una nuova ondata di M&A che potrebbe vedere colossi come Apple e Amazon protagonisti di importanti acquisizioni.
Sul parterre di Piazza Affari spicca anche oggi Fca (+2,57% a 15,55 euro) che ieri sera ha riportato i dati sulle immatricolazioni in Italia che hanno evidenziato nel 2017 un aumento del 5,5 per cento con una quota di mercato del 28,3 per cento. A dicembre le immatricolazioni in Italia (oltre il 10% dei volumi di gruppo Fca) sono calate del 14% anno su anno a 32 mila unità, sottoperformando il mercato calato del 3% a 121 mila unità. “Il dato è coerente con la nostra stima di consegne Fca nel 2017 in Emea di +6% (come nei primi 9 mesi)”, commentano gli analisti di Equita che confermano il rating “Hold” su Fca. Negli Usa Fca ha riportato immatricolazioni in flessione dell’11% a 171.946 unità.

Protagonista oggi anche il titolo Buzzi Unicem (+1,53%). La chiusura del deal tra Cementir e Italcementi (Heidelberg) relativo la cessione del 100% di Cementir Italia, rimarca Equita Sim, migliora la visibilità sugli aumenti di prezzo per il 2018. “Ci attendiamo che da subito Heidelberg operi al fine di portare i prezzi di vendita del cemento su un livello più consono alla base costi che caratterizza l’area geografica”, rimarca la sim milanese che ha rating “buy” su Buzzi.