1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari ripiega con i bancari, Fca e Brembo mantengono tono positivo

QUOTAZIONI Leonardo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Finite definitivamente le festività sono tornati i volumi sui mercati azionari europei e con essi Piazza Affari è tornata, dopo un avvio di 2017 promettente, ad esser facile preda della volatilità. Nella prima parte di seduta il principale indice italiano è tornato a ridosso dei supporti tecnici di area 19.400 punti, in ribasso dell’1,5%. Dal punto di vista grafico il movimento è stato accelerato a causa del fallito attacco alla coriacea barriera dei 19.800 punti.

Sul listino principale pesa l’inversione di rotta dei bancari: Banco Bpm, -4,14% a 2,78 euro, apre la strada che viene seguita anche da UBI Banca, -3,78% a 2,86 euro, UniCredit, -3,48% a 2,72 euro e Bper Banca, -2,36% a 5,17 euro. Giornata in ombra anche per Prysmian, -2,8% a 23,88 euro, e Leonardo, -2,2% a 13,35 euro.

Mantiene un certo tono solo il settore automotive, sollevato da Fca e Brembo. La casa automobilistica italiana in aperto la giornata sui massimi relativi dell’aprile 2015 balzando sopra i 10 euro dopo la notizia che vede investimenti per 1 miliardo di dollari negli Usa, volti al miglioramento del mix di offerta per potenziare la marginalità. Brembo (+0,66% a 60,50 euro) beneficia della sponda di Mediobanca che ha alzato il target price a 69 euro.