Piazza Affari rimbalza, in rialzo le altre borse europee

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 28/02/2013 - 08:55
La Borsa di Milano ha rialzato la testa dopo aver bruciato il giorno prima 17 miliardi di euro in scia all'incertezza post-elettorale. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha chiuso la seduta con un rialzo dell'1,77% a 15.827 punti. Contrastato il comparto bancario: Ubi Banca ha guadagnato il 2,37% a 3,45 euro, Intesa Sanpaolo l'1,87% a 1,256 euro, Unicredit l'1,83% a 3,902 euro. Mediobanca (-2,18% a 4,75 euro) e Monte dei Paschi (-2,11% a 0,208 euro) sono invece scivolate sul fondo del paniere principale. Hanno rialzato la testa Generali, che ha guadagnato il 2,58% a 12,32 euro, e Mediolanum, che è avanzata dell'1,75% a 4,194 euro. Da segnalare la buona perfomance di Autogrill (+2,43% a 9,475 euro) e Prysmian (+4,09% a 16,27 euro). Snam ha strappato un rialzo dello 0,11% a 3,612 euro nonostante il downgrade di Ubs che ha ridotto il giudizio a neutral dal precedente buy.

Seduta in crescendo per le altre borse del Vecchio continente. A Londra il Ftse100 ha terminato in rialzo dello 0,88% fermandosi a 6.325,88 punti, +1,04% per il Dax che chiude a 7.675,83 e +1,92% per il Cac40 a 3.691,49. La performance migliore è quella dell'Ibex, cresciuto dell'1,95% a 8.136,7.
COMMENTA LA NOTIZIA