1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari rimbalza dopo il tonfo di ieri, Ftse Mib chiude in rialzo dell’1,6% -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo i forti ribassi di ieri, gli acquisti hanno premiato soprattutto i titoli del comparto bancario: Popolare di Milano ha guadagnato il 5,91% a 0,347 euro, Intesa SanPaolo il 5,45% a 1,199 euro, Banco Popolare il 3,90% a 1,173 euro, Ubi Banca il 2,29% a 2,772 euro, Mediobanca il 2,35% a 3,926 euro. Rimbalzo anche per Unicredit (+5,46% a 3,206 euro). Debole Eni (-0,42% a 16,45 euro) nonostante la firma a Pechino con il gruppo Cnooc di un production sharing contract per l’esplorazione del blocco 30/27, situato a circa 400 chilometri al largo di Hong Kong. Tra i titoli peggiori sul Ftse Mib da segnalare Lottomatica (-1,57% a 13,14 euro) e STM (-0,94% a 5,275 euro). Il gruppo dei chip ha pagato le notizie in arrivo dalla Finlandia, dove Nokia ha diffuso una nota nella quale ha abbassato l’outlook per la sua performance dei primi tre mesi del 2012.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …