1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari rimbalza con decisione, Ftse Mib chiude con un progresso del 3,5%

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ha centrato il rimbalzo dopo i ribassi sostenuti delle scorse sedute, appesantite dallo scandalo che travolto Volkswagen. I listini azionari hanno apprezzato le parole di ieri sera di Janet Yellen, che ha dichiarato che lo scenario principale rimane quello di un primo rialzo dei tassi d’interesse entro l’anno da parte della Federal Reserve. Smorzati quindi i timori per un rallentamento dell’economia globale, emersi dopo il nulla di fatto della riunione della scorsa settimana della Banca centrale Usa. Un altro sostegno dagli Stati Uniti è arrivato dal Pil del secondo trimestre: la lettura finale ha mostrato una crescita del 3,9%, migliore rispetto al +3,7% della precedente rilevazione. In Giappone è tornata a contrarsi l’inflazione: il tasso “core, quello depurato da energia e alimentari, ha mostrato un calo dello 0,1% su base annua. Si tratta della prima flessione dal lancio del massiccio piano di stimolo lanciato dalla Bank of Japan. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato il 3,67% a 21.339 punti.

Girandola di acquisti sui titoli del comparto bancario: Banco Popolare ha guadagnato il 4,36% a 13,86 euro, Montepaschi il 3,03% a 1,595 euro, Intesa SanPaolo il 3,64% a 3,13 euro, Ubi Banca il 4,32% a 6,64 euro, Unicredit il 4,33% a 5,65 euro. Rimbalzo sostenuto per il comparto del lusso: Salvatore Ferragamo e Luxottica hanno mostrato un balzo rispettivamente del 6,09% a 23,66 euro e del 5,70% a 61,15 euro. Brillante l’energia con un occhio particolare a EGP (+5,13% a 1,659 euro) che ieri ha annunciato l’acquisizione di una quota di maggioranza di BLP Energy, utility indiana controllata da Bharat Light & Power Pvt Ldt e attiva nel solare ed eolico. Il valore totale della transazione è di circa 30 milioni di euro. “Questa acquisizione apre le porte per Enel Green Power al potenziale considerevole del mercato indiano”, hanno commentato gli analisti di Banca Akros.

Bene anche FCA (+3,25% a 11,72 euro) che ha cercato di lasciarsi alle spalle le pesanti perdite registrate ieri a Piazza Affari in scia alle nuove indicazioni arrivate dallo scandalo Volkswagen sulle emissioni truccate. FCA e più in generale il comparto dell’auto europeo si sono risollevate di fronte alle precisazioni di Auto Bild che ha chiarito che non era sua intenzione puntare il dito contro Bmw. La rivista tedesca ha, infatti, dichiarato di non avere alcuna prova che Bmw abbia manipolato i dati delle emissioni. Balzo di Prysmian (+3,77% a 18,96 euro) che questa mattina ha siglato un accordo per acquisire il 100% della società statunitense Gulf Coast Downhole Technologies (GCDT) per un corrispettivo iniziale, soggetto ad aggiustamento, di circa 45 milioni di dollari.