Piazza Affari rialza la testa aspettando il Beige Book della Fed -2-

Inviato da Redazione il Mer, 08/09/2010 - 17:48
Quotazione: STMICROELECTRONICS
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
Quotazione: FCA CHRYSLER
Stm è scivolata sul fondo del listino con un ribasso dell'1,35% a 5,49 euro. Il titolo dell'azienda italo-francese ha pagato la doppia bocciatura arrivata oggi: Ubs e Societe Generale hanno infatti tagliato il rating sul comparto europeo dei semiconduttori a underweight. Il settore bancario si è ripreso dopo essere stato colpito ieri dalle vendite, quando il Wall Street Journal aveva sollevato i dubbi sulla reale affidabilità degli stress test europei. E così Monte dei Paschi ha guadagnato il 2,24% a 1,002 euro, Unicredit l'1,25% a 1,94 euro, Intesa SanPaolo lo 0,96% a 2,377 euro, Banco Popolare lo 0,65% a 4,63 euro, Ubi Banca lo 0,56% a 7,20 euro, Popolare di Milano lo 0,58% a 3,497 euro.

Fiat ha guadagnato l'1,87% a 9,79 euro all'indomani della decisione di Federmeccanica di disdire il contratto del 2008, ovvero quello siglato anche dalla Fiom-Cgil. Solida performance anche di Lottomatica sulla scia della notizia che la controllata americana Gtech ha siglato un contratto decennale con Pmp per la fornitura di un nuovo sistema centrale rivolto alle lotterie della Malesia. Il titolo Lottomatica ha così archiviato la seduta con un progresso dell'1,70% a 11,36 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA