A Piazza Affari regna la volatilità, exploit del Banco Popolare -1-

Inviato da Redazione il Lun, 17/05/2010 - 17:47
Quotazione: BANCO POPOLARE
Piazza Affari ha chiuso sopra la parità la prima seduta della settimana. La giornata è stata caratterizzata da un'elevata volatilità: Milano infatti, dopo un'apertura in rosso, ha virato in positivo dopo pochi minuti per poi ritornare di nuovo sotto la parità. Il listino si è stabilizzato in rialzo nel primo pomeriggio ma, sul finire delle contrattazioni, sono scattate le vendite e il Ftse Mib ha guadagnato solo lo 0,23% a 19.826 punti mentre l'All Share è avanzato dello 0,09% a quota 20.415. Gli investitori sono ancora preoccupati per le possibili conseguenze ai piani di austerity messi in atto da alcuni Paesi europei dopo il maxi piano da 750 miliardi varato da Ue e Fmi per riparare l'euro dagli attacchi speculativi.

Exploit del Banco Popolare (+7,58% a 4,47 euro) in scia ai risultati trimestrali. Venerdì scorso, a mercati chiusi, l'istituto scaligero ha reso noto i risultati del primo trimestre, che seppur in calo si sono dimostrati superiori alle attese. L'utile netto è sceso a 77,1 milioni di euro dai 219 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, superando i 45,8 milioni stimati dagli analisti di Bloomberg. Un positivo bilancio trimestrale che ha subito scatenato la reazione degli analisti. Credit Suisse ha alzato il rating a outperform dal precedente underperform e il target price a 6,25 da 5,20 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA