Piazza Affari recupera nel finale e chiude sulla parità -2-

Inviato da Redazione il Mar, 14/09/2010 - 17:45
Quotazione: STMICROELECTRONICS
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
Quotazione: ANSALDO STS
Debole il comparto bancario dopo lo sprint di ieri, trascinato dall'accordo soft di Basilea 3. Secondo il governatore di Bankitalia, Mario Draghi, "le banche italiane sono solide e sapranno sostenere le imprese". Sul listino milanese Ubi Banca ha ceduto lo 0,54% a 7,35 euro, Monte dei Paschi lo 0,57% a 1,04 euro, Banco Popolare lo 0,26% a 4,87 euro, Unicredit lo 0,62% a 2,02 euro, Intesa SanPaolo lo 0,10% a 2,45 euro, Popolare di Milano lo 0,27% a 3,74 euro. FonSai è scivolata sul fondo del paniere principale con un ribasso dell'1,57% a 7,85 euro.

Ansaldo Sts ha svettato sul Ftse Mib con un rialzo del 2,35% a 10,03 euro. Il titolo ha beneficiato delle stime diffuse dall'Associazione europea dell'industria ferroviaria (Unife). Per il business in cui opera Ansaldo, l'outlook dell'Unife parla di una crescita del 3,3% annuo nel periodo 2010-2015. Stm (+0,99% a 5,63 euro) ha sfruttato le notizie in arrivo dagli Stati Uniti: Intel ha presentato una nuova versione di processori Core. I nuovi chip, nome in codice Sandy Bridge, permetteranno un notevole risparmio di energia. Telecom Italia si è ripresa dalla caduta di ieri e ha archiviato la seduta odierna con un progresso dell'1,33% a 1,066 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA