Piazza Affari rallenta la corsa: Ftse Mib in rialzo dello 0,40%

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 25/05/2012 - 12:21
Piazza Affari riduce i guadagni macinati in mattinata. Il Ftse Mib, a circa metà giornata, avanza dello 0,40% a 13.162 punti mentre il Ftse All Share si attesta sui 14.119 punti in rialzo dello 0,33%. Buone le performance del comparto bancario: in progresso del 2,07% Unicredit, del 2,05% Intesa Sanpaolo, dello 0,95% Ubi Banca, dello 0,67% Bpm e dello 0,54% Mediobanca. Monte dei Paschi in controtendenza mostra un calo dell'1,35% a quota 0,211. Positiva Fiat (+0,49% a 4,068 euro), dopo che Sergio Marchionne ha confermato l'intenzione di esercitare l'opzione call sul 3,31% di Chrysler detenuto da Veba, il fondo del sindacato Uaw che ha in mano il 41,5% della casa auto di Detroit. Cedono rispettivamente lo 0,06% e lo 0,13% Snam ed Eni nel giorno in cui è atteso il varo del decreto sulla separazione delle due società. Volano i titoli legati alla galassia Ligresti, dopo che FonSai in una lettera inviata alle diverse società coinvolte, pur ribadendo la sua intenzione di procede al piano Unipol, ha definito preferibile per la sua maggiore semplicità l'integrazione con Milano Assicurazioni e la compagnia bolognese, escludendo Premafin. Quest'ultima, dopo essere stata oggetto di sospensione avanza del 5,52%, meglio fa Milano Assicurazione cha guadagna il 9,63%. In rialzo del 3,10% FonSai mentre Unipol segna un +0,82%.
COMMENTA LA NOTIZIA