Piazza Affari: prevale attesa sul mercato italiano, ben comprate Eni e Banco Bpm

QUOTAZIONI Moncler
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari tonica questa mattina, preceduta soltanto da Madrid, in un quadro che vede le altre Borse continentali al palo. Nel corso della seduta l’Istat ha diffuso i dati relativi all’IPC (Indice dei Prezzi al Consumo), balzato sui massimi dal 2013. Secondo i dati dell’istituto di statistica, a fronte di un’inflazione di fondo che rimane contenuta il c.d. “carrello della spesa” ha messo il turbo con un’accelerazione del +3,2% annuo, aumento causato principalmente dalle componenti più volatili come beni alimentari ed energetici.

In questo quadro il FTSE Mib al momento guadagna circa lo 0,34% a 18.978 punti. Va forte Eni, +1,67% a 14,6 euro, con gli investitori in attesa di conoscere i risultati 2016 ma soprattutto gli aggiornamenti sul piano industriale 2017-2020.

Ben comprate anche le azioni Banco Bpm, +2,78% a 2,358 euro, la migliore del listino, e Moncler, +1,23% a 18 euro, in attesa dei risultati 2016 attesi in uscita a mercato chiuso. Fuori dal listino principale riflettori puntati su Banca Carige, -0,14% a 0,2853 euro, con il Cda dell’istituto riunito per lavorare al piano di rilancio che sarà inviato in serata a Francoforte.