Piazza Affari positiva, investitori ottimisti in vista del discorso di Ben Bernanke

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 22/05/2013 - 09:45
Dopo Tokyo, l'attenzione degli investitori si sposta a Washington dove nel pomeriggio Ben Bernanke terrà un discorso di fronte al Congresso sullo stato di salute dell'economia statunitense, che nel primo trimestre del 2013 è cresciuta del 2,5 per cento. Inevitabilmente il discorso si sposterà anche sul piano di quantitative easing da 85 miliardi di dollari al mese che, parola di Bernanke, ha fornito benefici evidenti all'economia americana. Il mercato è ottimista soprattutto dopo le posizioni di Bullard e Dudley, rispettivamente della Fed di St.Louis e della Fed di New York, che hanno scongiurato i timori di uno stop alla politica monetaria accomodante della Federal Reserve.
 
Dopo gli acquisti che hanno premiato Wall Street e Tokyo, la Borsa di Milano mostra un progresso di circa lo 0,5% in area 17.500 punti grazie alla ritrovata vena del comparto bancario: Monte dei Paschi svetta con un rialzo di oltre il 2,5% a 0,242 euro, Ubi Banca guadagna il 2% a 3,512 euro, Intesa SanPaolo l'1,30% a 1,443 euro, Unicredit l'1% a 4,324 euro. Terna scivola invece sul fondo del paniere principale con un ribasso di oltre 2,5 punti percentuali dopo che a sorpresa Romano Minozzi ha completato la cessione del 5,358% del capitale della società elettrica.

Tornando a Tokyo l'indice Nikkei ha mostrato un progresso dell'1,60% aggiornando i massimi dal dicembre 2007 sopra quota 15.600 punti. A trascinare la piazza nipponica la decisione della Bank of Japan di rivedere al rialzo le prospettive sull'economia del Sol Levante, confermando inoltre la sua politica monetaria ultraespansiva, messa in atto un mese e mezzo fa per uscire dalla spirale della deflazione.
COMMENTA LA NOTIZIA