1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari positiva, Fca accelera e recupera terreno grazie ai conti di Daimler e Volvo

QUOTAZIONI Fiat Chrysler AutomobilesTelecom ItaliaAtlantia

La Borsa di Milano viaggia sopra la parità, dopo la recente debolezza. Fca scatta in testa al listino principale dopo il tonfo di ieri. Bene anche gli altri listini europei, …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN


Piazza Affari si muove in territorio positivo, in linea con le altre Borse europee, in un tentativo di rimbalzo dopo la recente debolezza innescata dall’aggravarsi della crisi in Spagna. Il governo di Mariano Rajoy ha convocato per sabato mattina una riunione straordinaria del consiglio dei ministri per attivare l’articolo 155 della Costituzione, che sospenderà l’autonomia della Catalogna, dopo il mancato impegno del presidente separatista catalano, Carles Puigdemont, a rinunciare all’indipendenza allo scadere ieri del secondo ultimatum (Leggi QUI). Sulla Borsa di Milano, che ha ieri chiuso in calo di quasi 1 punto percentuale indossando la maglia nera d’Europa, ha pesato in questi giorni anche il comparto bancario e l’incertezza su possibili nuove restrizioni da parte della Bce nella gestione dei crediti deteriorati.

Tornando a oggi, a Piazza Affari l’indice Ftse Mib segna a circa un’ora e mezza dall’avvio degli scambi un progresso dello 0,40% in area 22.229 punti. Nel panorama europeo, rimane indietro Madrid, con l’indice Ibex 35 che si muove in controtendenza scivolando dello 0,12% ancora nel pieno della crisi politica. Ieri sera Wall Street si è mossa mista in attesa di sviluppi sul fronte delle riforme, arrivati nel corso della notte italiana. Il Senato Usa ha infatti dato il via libera con 51 voti a favore e 49 contrari alla risoluzione sul budget 2018, preparando il terreno alla grande riforma fiscale promessa dal presidente Donald Trump e attesa dai mercati. Wall Street ha iniziato a correre dopo l’elezione di Trump, proprio grazie alle speranze della riforma fiscale. Questa mattina la piazza di Tokyo ha chiuso piatta, ma comunque con segno più, portando così a 14 il numero di sedute consecutive di guadagni, la più lunga serie positiva dal 1961. In Giappone domenica si terranno elezioni che dovrebbero confermare la coalizione del premier Shinzo Abe.

Pochi gli spunti macro previsti oggi. Si segnala una possibile revisione del rating dell’Italia da parte di Fitch, mentre rimane acceso il dibattito per la successione di Ignazio Visco alla guida di Bankitalia (Leggi QUI).
Tra i titoli di Piazza Affari, in evidenza Fiat Chrysler (Fca) che rimbalza dopo il tonfo di ieri (-6%) correndo in testa al listino principale con un rialzo di oltre 2 punti percentuali. La spinta arriva da Daimler e Volvo, che oggi hanno snocciolato i conti trimestrali. Al gruppo italo-americano toccherà invece martedì prossimo alzare il velo sui conti. Resiste alle vendite Atlantia (+0,44%) dopo che la spagnola Abertis ha giudicato positiva l’offerta del gruppo italiano anche se migliorabile nel prezzo. Volatile invece Telecom Italia, che dopo una partenza sprint ha rallentato sulla parità. Ieri si è svolto l’incontro tra l’amministratore delegato, Amos Genish, e il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda.