1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari poco mossa: Ftse Mib alla conquista dei 22.000 punti, Saipem in testa

QUOTAZIONI SaipemFiat Chrysler AutomobilesAtlantia

Dopo una partenza negativa la Borsa di Milano si muove sulla parità, con l’indice Ftse Mib che riconquista per un soffio la soglia dei 22.000 punti. Tra i titoli, in …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari si muove poco sopra la parità, in controtendenza rispetto agli altri listini europei, penalizzati dalle recenti battute d’arresto politiche Oltreoceano. Dopo una partenza in calo, l’indice Ftse Mib ha progressivamente limitato le perdite fino a tornare in territorio positivo. A circa mezz’ora dall’avvio, il principale listino della Borsa milanese riconquista la soglia dei 22.000 punti, grazie a un progresso dello 0,10%, per poi rallentare e assestarsi in area 21.997 punti.

Gli investitori si muovono comunque cauti, dovendo digerire i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve (Fed), che hanno rivelato una divisione più forte del previsto all’interno del board per quanto riguarda la tempistica del prossimo rialzo dei tassi (Leggi QUI). La prospettiva di un ritmo più lento per la stretta monetaria della banca centrale americana ha messo sotto pressione il dollaro. Oggi tocca alla Banca centrale europea diffondere le minute dell’ultima riunione. In arrivo anche la lettura finale dell’inflazione nell’Eurozona. Due appuntamenti importanti che potrebbero dare qualche indicazione sulle prossime mosse della Bce.

Tonando a Piazza Affari, tra i titoli, si segnala lo scatto in avanti di Saipem, che sale in testa al Ftse Mib. Il gruppo festeggia con un progresso dell’1,9% l’aggiudicazione di un contratto in Kuwait da 850 milioni di dollari, annunciato ieri sera a mercato chiuso. Bene anche Mediaset che avanza di 1 punto percentuale. Mentre Atlantia prende fiato dopo la corsa di ieri segnando un -0,22%. Anche Fiat Chrysler Automobiles (Fca) frena la corsa dei giorni scorsi, scatenata dalle voci di interesse da parte di gruppi cinesi. Dopo un avvio in deciso ribasso, Fca si muove sulla parità dopo che ieri il gruppo cinese Geely ha smentito il suo interesse.