1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari piatta nonostante gli acquisti su moda e finanziari, male le banche

QUOTAZIONI Moncler
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tono interlocutorio per Piazza Affari questa mattina dove l’indice FTSE Mib è schiacciato a ridosso del supporto statico a 19.400 punti. A mantenere sopra la parità l’indice domestico non bastano le performance brillanti del settore moda e di quello del risparmio gestito.

Grandi acquisti diretti sul settore moda e lusso. Fuori dal listino principale Tod’s avanza del 10,61% a 67,25 euro, sui massimi dal marzo dello scorso anno. Lo sprint del titolo è iniziato stamattina sulla notizia che il finanziare Andrea Bonomi è entrato nel capitale dell’azienda con una quota del 3% detenuta tramite il fondo Strategic Capital. Ben comprata Moncler (+3,18% a 17,18 euro), promossa da Hsbc che ha alzato il target price sull’azione a 20 euro.

Denaro anche sul segmento del risparmio gestito dopo i brillanti dati sulla raccolta di dicembre snocciolati ieri. Azimut +2,13% a 17,2 euro e Banca Mediolanum +3,42% a 7,39 euro. Salgono anche Luxottica, +2,25% a 49,04 euro dopo la promozione di JP Morgan che ha alzato il target price a 50 euro, e Telecom Italia, +2,5% a 0,849 euro.

Sul fronte dei ribassi continuano a zavorrare l’indice Banco Bpm, -2,23% a 2,72 euro, e Bper, -2,13% a 5,05 euro, dopo il taglio del rating di Ubs che ha ridotto la raccomandazione sul titolo dell’istituto modenese a Neutral dal precedente Buy.