Piazza Affari: Pavia, bancari settore di grandi scommesse

Inviato da Redazione il Mer, 01/02/2006 - 13:41
A metà seduta il settore bancario è quello con la migliore impostazione a Piazza Affari, con il Monte dei Paschi (+2,26% a 4,0125 euro), Capitalia (+1,54% a 5,395 euro) e S.Paolo-Imi (+1,14% a 13,54 euro) in evidenza. "Con i titoli petroliferi su quotazioni molto alte, i titoli assicurativi che non mostrano grandi storie da seguire, e i telefonici che vivono una fase depressa, il mercato si butta sui bancari, dove è sempre d'attualità la questione 'fusioni e acquisizioni'" ha commentato il responsabile dei fondi flessibili di Ersel Tommaso Pavia. "Penso che società come il Monte dei Paschi, così come Bnl, non possano più restare a lungo da sole. Ed anche per le popolari è forse giunto il momento di un nuovo round di fusioni. Su questo leit motiv nascono le ipotesi di alcune case di analisi, che studiano la possibilità di incastro tra le società italiane (Mps-Intesa e Capitalia-S.Paolo-Imi per Euromobiliare, ndr). Questo alimenta gli acquisti di questi titoli, nonostante sia impossibile prevedere quando, e quali operazioni si faranno. Proprio questo rappresenta il rischio maggiore, e d'altro canto la scommessa che sta facendo il mercato: se non se ne farà nulla al momento (Il Governatore Draghi non si è ancora espresso in materia, ndr) i titoli rischiano di sgonfiarsi e con esso forse tutto il mercato".
COMMENTA LA NOTIZIA