1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari parte in calo, vendite su FCA dopo immatricolazioni

QUOTAZIONI Banco BpmFiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Apertura in ribasso per il Ftse Mib che cede lo 0,9% sotto i 19 mila punti, dopo i guadagni delle sedute precedenti. Perdono tra lo 0,8 e l’1,1% anche gli altri principali listini europei.
Parte all’insegna della cautela l’ultima seduta di una settimana cominciata sull’onda dell’ottimismo per i progressi nei colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina.
Il monito della Banca centrale europea sui rischi per la crescita hanno riacceso i timori sull’outlook dell’economia, mentre i deboli dati macro cinesi hanno alimentato ulteriormente le preoccupazioni per un rallentamento della seconda economia mondiale.
Non ha aiutato la chiusura incerta ieri a Wall Street, con i principali indici americani che non riescono a mantenere i guadagni realizzati in apertura. Segni rossi diffusi anche per i mercati asiatici, in scia ai segnali di debolezza dell’economia di Pechino.
Tornando a Piazza Affari, gli unici titoli positivi del listino principale sono Ferragamo (+0,76%) e Saipem (+0,25%). Agli ultimi posti troviamo STMicroelectronics (-2,49%) e FCA (-2,24%) che sconta il calo delle immatricolazioni di novembre (-8% a 68.720 unità), portando la performance da inizio anno in negativo del 2,2% a 960.897 unità.
Tra i bancari, in rosso anche BANCO BPM (-0,95%) dopo che Dbrs ha migliorato il trend dei rating assegnato all’istituto da negativo a stabile, con giudizio confermato a BBB (low).