1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari: Mediaset e UniCredit infiammano il listino, soffre il duo Banco Popolare-Bpm

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ha messo a segno un’altra seduta bene impostata ed ha sovraperformato gli altri listini europei, ridu-cendo ulteriormente il gap negativo da inizio anno. In questo quadro il FTSE Mib ha chiuso a 18.827,61 punti con un guadagno del +2,49%. L’attenzione degli investitori sul listino italiano è stata catalizzata principalmente su due titoli: UniCredit e Mediaset, entrambe hanno chiuso con un rialzo a doppia cifra.

UniCredit ha presentato in mattinata il nuovo piano strategico al 2019 targato Jean Pierre Mustier, piano con il qua-le è stata ufficializzata la cifra della maxi ricapitalizzazione e sono stati delineati gli obiettivi al 2019. Nel dettaglio, l’istituto di Piazza Gae Aulenti chiederà al mercato 13 miliardi di euro. Al termine della seduta il titolo ha guadagnato il 15,92% portandosi a 2,81 euro.

Sugli scudi Mediaset che ha portato a casa il 31,86% chiudendo a 3,58 euro dopo che questa mattina Vincent Bollo-rè, numero uno di Vivendi, ha fatto sapere di detenere il 3,01% del capitale dell’azienda italiana ed ha detto di voler incrementare la sua quota nell’azionariato del Biscione fra il 10-20% del capitale. Ben comprate anche le azioni Finecobank, +7,69% a 5,46 euro, e Saipem, +5,18% a 0,47 euro.

Sul fronte dei ribassi ha sofferto il duo Banco Popolare-Bpm. L’istituto veronese ha lasciato sul terreno il 3,49% a 2,15 euro mentre la banca guidata da Giuseppe Castagna ha perso il 3% scivolando a 0,339 euro. Prese di profitto su Tenaris, -1,44% a 16,39 euro.