Piazza Affari maglia nera d'Europa, Ftse Mib chiude a quasi -3%. Tonfo delle banche -2-

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 27/07/2011 - 17:42
Girandole di vendite sul comparto bancario: Ubi Banca ha ceduto il 5,68% a 3,254 euro, Intesa SanPaolo il 5,13% a 1,57 euro, Unicredit il 4,30% a 1,224 euro, Mediobanca il 4,93% a 6,26 euro, Banco Popolare il 5,37% a 1,357 euro, Popolare di Milano il 3,49% a 1,467 euro. Male anche gli altri titoli finanziari: Azimut è arretrata del 3,85% a 5,62 euro, Fondiaria-Sai del 5,81% a 1,864 euro, Mediolanum il 3,99% a 2,694 euro, Generali il 3,25% a 13,40 euro. Impregilo (+1,41% a 2,02 euro) sotto i riflettori dopo l'uscita di alcune indiscrezioni secondo cui Marcello Gavio sarebbe pronto a fare un'offerta per rilevare la quota del 33% detenuta da Salvatore Ligresti in Igli per poi rigirarne metà ad Atlantia. In questo modo raggiungerebbe l'obiettivo di aumentare la propria posizione in Impregilo. Pirelli (+1,20% a 7,18 euro) è scattata dopo aver archiviato il primo semestre in netto miglioramento rispetto all'anno scorso. L'utile netto consolidato è risultato essere pari a 168,8 milioni, più che raddoppiato rispetto ai 77 milioni a perimetro omogeneo registrati nell'analogo periodo del 2010.
COMMENTA LA NOTIZIA