1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari maglia nera d’Europa, Ftse Mib chiude a quasi -3%. Tonfo delle banche -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha fatto registrare un altro tonfo appesantita soprattutto dalle vendite che hanno colpito il settore bancario-assicurativo. A tenere banco la querelle sul debito statunitense e la crisi senza fine della Grecia. Due mover che hanno avuto riflessi sia sul mercato obbligazionario sia sull’azionario. Domani sarà da monitorare con attenzione l’emissione da parte del Tesoro di Buoni poliennali a dieci e tre anni. Oggi lo spread Btp-Bund è tornato a 310 punti base, in rialzo rispetto ai 285 punti della chiusura di ieri. Sul fronte Usa, oltre all’attesa per una decisione sull’innalzamento del tetto del debito, gli ordini di beni durevoli a giugno hanno messo a segno una flessione del 2,1% con gli analisti che avevano pronosticato +0,3%. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto il 2,81% a 18.494 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato del 2,65% a quota 19.206.