1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Piazza Affari e i listini europei chiudono in rialzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo, mentre lo spread è rimasto stabile in area 350 punti base dopo che il Tesoro ha superato con successo lo scoglio dell’asta dei Btp decennali. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato l’1,12% a 15.521 punti. Il test dei conti ha caratterizzato la giornata borsistica di Eni e Fiat. Il colosso petrolifero ha guadagnato il 2,08% a 17,69 euro dopo aver chiuso i primi nove mesi del 2012 con un utile netto di 6,33 miliardi di euro, in rialzo del 13,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre i profitti del solo terzo trimestre hanno mostrato un balzo del 40,3% a 2,48 miliardi di euro. Il Lingotto, invece, ha indossato la maglia nera con una flessione del 4,66% a 3,93 euro. Fiat ha comunque chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 286 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto ai 112 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Tra i migliori sul paniere da segnalare Mediaset (+3,74% a 1,359 euro), mentre sono stati positivi i bancari: Mediobanca ha guadagnato il 2,35% a 4,434 euro, Unicredit l’1,53% a 3,446 euro, Banco Popolare l’1,23% a 1,233 euro, Ubi Banca lo 0,93% a 3,054 euro, Intesa Sanpaolo lo 0,97% a 1,25 euro. Vendite sulla galassia Finmeccanica: la casa madre ha ceduto il 2,05% a 3,718 euro, mentre Ansaldo STS ha lasciato sul parterre il 4,07% a 6,37 euro in scia ad un report in chiaroscuro di Goldman Sachs.

Chiusura di seduta con il segno più per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato in rialzo dello 0,95% a 5.849,9 punti, +1,13% per il tedesco Dax a 7.284,4 e +1,36% dell’Ibex che si ferma a 7.833,9. Incremento di un punto e mezzo percentuale (+1,48%) per il Cac40 che sale a 3.459,44.