Piazza Affari e i listini europei chiudono con il segno più

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 22/01/2013 - 08:54
La Borsa di Milano chiude in positivo una seduta orfana di Wall Street, rimasta chiusa per celebrare il Martin Luther King Day. A Piazza Affari il Ftse Mib ha terminato gli scambi in progresso dello 0,44% a 17.631,99 punti mentre il Ftse All Share si è attestato a 18.622,54 punti in rialzo dello 0,45%. Dopo il rally delle ultime settimane, Mediaset oggi ha indossato per lungo tempo la maglia nera del listino meneghino, per poi riprendersi parzialmente e chiudere in ribasso dello 0,69% a 2,004 euro. Maglia nera a Telecom Italia (-2,68% a 0,744 euro). Misto il comparto bancario. In rialzo dell'1,46% a 4,018 euro Ubi Banca, dell'1,46% a 1,527 euro Banco Popolare, dell'1,40% a 4,482 euro Unicredit, dello 0,29% a 0,514 euro Popolare di Milano e dello 0,47% a 5,39 euro Mediobanca. Giù Intesa Sanpaolo (-0,07% a 1,506 euro), Monte dei Paschi (-0,41% a 0,2942 euro) e Bper (-0,58% a 5,975 euro). Brillante la Galassia Agnelli con Fiat e Fiat Industrial che hanno svettato sul paniere principale con un rialzo rispettivamente del 3,92% a 4,724 euro e del 3,75% a 9,28 euro. Bene anche la holding Exor su dell'1,70% a 20,94 euro. Poco mossa Eni (+0,10% a 19,31 euro).

Incipit di ottava con il segno più per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha chiuso in rialzo dello 0,43% a 6.180,98 punti, +0,57% per il Cac40 a 3.763,03 e +0,61% del Dax, salito a 7.748,86. La performance migliore è quella dell'Ibex, che ha evidenziato un +0,72% portandosi a 8.655,9 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA