1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari limita le perdite nel finale ma chiude in ribasso dell’1% -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in ribasso limitando le perdite nel finale di seduta. Il listino meneghino ha vissuto un pomeriggio particolarmente intenso. Alle 14.30 è arrivata la doccia gelata dalla seconda lettura del Pil statunitense relativo al secondo trimestre, rivisto al ribasso a +1% dal +1,3% della precedente rilevazione. Le attese indicavano un calo più contenuto a +1,1%. Poi i riflettori si sono spostati a Jackson Hole, dove le prime parole di Bernanke avevano mandato al tappeto i mercati con il Ftse Mib che ha toccato i minimi intraday a 14.461 punti. Il governatore della Fed ha dichiarato che la Banca Centrale Usa ha a disposizione una vasta gamma di strumenti per stimolare la congiuntura e continuerà a valutarli durante il meeting di settembre, che durerà due giorni e non uno. Per il momento, quindi, niente nuovo piano di QE ma le Borse Ue, digerite le parole di Bernanke, hanno ridotto sensibilmente le perdite. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto lo 0,97% a 14.800 punti, mentre il Ftse all Share è arretrato dello 0,86% a quota 15.649.