Piazza Affari e le borse europee chiudono in ribasso

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 18/03/2013 - 09:24
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in ribasso in scia al debole andamento di Wall Street dopo alcuni dati macro in chiaroscuro. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,43% a 16.061 punti. Banche protagoniste di giornata. Le vendite hanno colpito Mediobanca (-3,02% a 4,498 euro), Intesa SanPaolo (-1,68% a 1,231 euro), Ubi Banca (-1,06% a 3,178 euro). Giornata di conti per Unicredit (+0,58% a 3,828 euro) che è tornata all'utile nel 2012 ma ha manca le attese degli analisti. Bper ha svettato sul paniere principale con un balzo del 10,48% a 6,01 euro. Restando tra i finanziari Generali ha tirato il freno segnando un calo del 2,93% a 12,94 euro. Ancora brillante A2A (+5,84% a 0,458 euro) e ben comprata Ansaldo STS (+2,74% a 6,925 euro) che beneficiato della raccomandazione dagli analisti di Natixis che in un report hanno alzato il giudizio sul titolo portandolo a buy con target price confermato a 8 euro.

Chiusura con il segno meno anche per gli altri indici europei. Nell'ultima seduta dell'ottava il tedesco Dax ha lasciato sul parterre lo 0,19% fermandosi a 8.042,85, l'Ibex è sceso dello 0,45% a 8.619,1 e il Ftse100 ha terminato a 6.489,95, lo 0,61% in meno rispetto al dato precedente. La performance peggiore è risultata quella del Cac40, in calo dello 0,71% a 3.844,03.
COMMENTA LA NOTIZIA