1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Piazza Affari e le borse europee chiudono in rialzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso l’ultima seduta della settimana in rialzo grazie alla buona vena del comparto finanziario. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato l’1,40% a 16.630 punti. Ubi Banca ha guadagnato il 5,15% a 3,636 euro, Mediobanca il 4,03% a 5,135 euro, Popolare di Milano il 4,07% a 0,519 euro, Unicredit il 3,40% a 4,384 euro, Intesa Sanpaolo il 2,34% a 1,399 euro, Banco Popolare l’1,45% a 1,40 euro. Bene anche gli altri titoli del settore finanziario: Mediolanum ha mostrato un progresso del 2,35% a 4,36 euro, mentre Generali è avanzata del 2,15% a 13,32 euro. Fiat (+2,88% a 4,50 euro) ancora brillante in scia alle indicazioni fornite da Sergio Marchionne durante un roadshow con gli investitori. Eni ha strappato un rialzo dello 0,58% a 17,43 euro. Di contro Saipem ha lasciato sul parterre l’1,51% a 21,47 euro con gli analisti di Exane che hanno confermato la loro visione neutrale sul titolo. Seduta difficile per Telecom Italia (-1,26% a 0,664 euro) dopo che il management, presentando il piano industriale.

Le indicazioni arrivate dalla Cina e il raggiungimento dell’accordo sul bilancio europeo 2014-2020 hanno permesso anche agli altri listini europei di chiudere la seduta in territorio positivo. A Londra il Ftse100 ha evidenziato un rialzo dello 0,57% portandosi a 6.263,93 punti, +0,81% per il tedesco Dax che si porta a 7.652,14 e +1,35% del Cac40 che si è fermato a 3.649,5. La performance migliore è quella dell’Ibex, salito di 2 punti percentuali a 8.174,9 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Italia: fatturato in leggero rialzo a marzo, ordinativi in calo

A marzo, nell’industria italiana, si rileva un incremento del fatturato dello 0,5% rispetto al mese precedente, che consolida il più ampio aumento di febbraio. Nel complesso del primo trimestre la crescita, rispetto ai tre mesi precedenti, è dello 0,…

Bond sovrani

Garzarelli (Goldman Sachs): ecco quando arriveranno le tensioni sui BTP

Le tensioni sui BTP italiani arriveranno “solo a due mesi dal voto”. E’ quanto ritiene Francesco Garzarelli, co-chief economist di Goldman Sachs. In occasione di un incontro che si è svolto a Roma presso lo studio legale Gianni, Origoni, Gripp…

MACROECONOMIA

Spagna: Pil I trimestre confermato a +0,8% t/t e +3% a/a

Il Prodotto interno lordo (Pil) della Spagna ha segnato nel primo trimestre dell’anno un aumento dello 0,8% rispetto al periodo precedente e del 3% su base annua, confermando la stima preliminare e le attese del mercato….

MERCATI

Borse europee: partenza in rialzo, focus sul vertice Opec

Le Borse europee hanno aperto in rialzo, in scia ai guadagni di Wall Street e dei listini asiatici, con la piazza azionaria di Tokyo in rialzo dello 0,36%. In avvio Francoforte sale dello 0,40%, Parigi incassa un +0,44% e Londra sale dello 0,19%. Sec…