Piazza Affari e le borse europee chiudono in rialzo

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 13/02/2013 - 09:28
La Borsa di Milano ha chiuso in rialzo riprendendosi dopo una partenza difficile in scia alla notizia dell'arresto del numero uno di Finmeccanica. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,69% a 16.644 punti. Dopo un avvio in asta di volatilità il titolo Finmeccanica è stato colpito dalle vendite e ha ceduto il 7,31% a 4,414 euro. Male anche la controllata Ansaldo STS che ha lasciato sul parterre il 2,99% a 7,30 euro. Nel comparto bancario è proseguito il rally della Popolare di Milano che ha svettato con un balzo del 6,74% a 0,578 euro. Nel settore gli acquisti hanno premiato anche Intesa SanPaolo (+2,32% a 1,41 euro), Unicredit (+1,47% a 4,404 euro), Banco Popolare (+1,42% a 1,43 euro) e Ubi Banca (+1,17% a 3,642 euro). In controtendenza il Monte dei Paschi (-1,27% a 0,241 euro) mentre tra i finanziari da segnalare la buona performance di Mediolanum (+1,90% a 4,514 euro). Telecom Italia (-1,79% a 0,629 euro) ha proseguito il trend negativo a Piazza Affari innescato dall'annuncio del taglio dei dividendi. Eni su dello 0,98% a 17,48 euro.

Tra i listini europei, il tedesco Dax ha terminato in rialzo dello 0,35% a 7.660,19 punti mentre il Ftse100 e il Cac40 sono saliti dello 0,98 e dello 0,99 per cento a 6.338,38 e a 3.686,58. La performance migliore è risultata quella dell'Ibex, cresciuto dell'1,93% a 8.234,7.
COMMENTA LA NOTIZIA