Piazza Affari e le borse europee chiudono in calo

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 21/01/2013 - 08:57
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato ribasso nonostante il buon inizio in scia ai dati cinesi. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,19% a 17.554 punti. Mediaset ha proseguito la sua corsa con un rialzo del 5,77% a 2,018 euro. Ben comprata anche Buzzi Unicem che ha guadagnato il 4,14% a 11,06 euro in scia all'upgrade di Exane. Sul listino ha pesato la debolezza del comparto energetico. Enel ha indossato la maglia nera con un -2,68% a 3,118 euro con Ubs che ha bocciato il titolo a sell da neutral. Tra i peggiori anche la controllata Enel Green Power (-0,93% a 1,496 euro) e Eni (-0,98% a 19,29 euro). Fiat (+1,02% a 4,546 euro) ha firmato l'accordo definitivo con Mazda in base al quale Mazda produrrà una spider a due posti per Alfa Romeo. Contrastato il comparto bancario: Intesa SanPaolo ha guadagnato l'1,14% a 1,507 euro e Unicredit l'1,84% a 4,42 euro. In negativo gli altri titoli del settore: Mediobanca ha perso lo 0,83% a 5,365 euro, Monte dei Paschi l'1,04% a 0,295 euro, Ubi Banca lo 0,40% a 3,96 euro, Banco Popolare lo 0,20% a 1,505 euro.

Seconda parte di seduta in calo per i listini europei che chiudono l'ottava sotto la parità. Il tedesco Dax ha lasciato sul parterre lo 0,43% a 7.702,23 punti, l'Ibex è sceso dello 0,29% a 8.604 e il Cac40 si è fermato a 3.741,58 (-0,07%). In controtendenza il londinese Ftse100 che ha terminato la seduta con un +0,36% portandosi a 6.154,41 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA