Piazza Affari e le borse europee chiude in ribasso

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 19/10/2012 - 08:57
La Borsa di Milano ha chiuso in moderato ribasso, diminuendo le perdite dopo il superindice Usa di settembre, salito oltre le attese dello 0,6%. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,30% a 16.185 punti. Tonfo del Monte dei Paschi (-6,36% a 0,231 euro) su cui si è abbattuta la scure di Moody's. L'agenzia Usa ha abbassato il rating della banca senese di due gradini a Ba2 dal precedente Baa3, portando il giudizio al livello spazzatura. L'outlook è rimasto negativo. Nel resto del comparto Intesa SanPaolo ha ceduto lo 0,74% a 0,231 euro, Mediobanca lo 0,17% a 4,612 euro, Banco Popolare lo 0,15% a 1,332 euro e Ubi Banca lo 0,19% a 3,216 euro. In territorio positivo Popolare di Milano (+1,15% a 0,464 euro) e Unicredit (+0,38% a 3,72 euro). Su Ferragamo (-4,27% a 16,35 euro) hanno pesato le bocciature arrivate da due primarie banche d'affari (Mediobanca e Hsbc). Tra i peggiori sul paniere principale da segnalare le performance negative di Mediaset (-2,99% a 1,591 euro) e Campari (-3% a 6,30 euro). Di contro STMicroelectronics ha guadagnato l'1,48% a 4,952 euro dopo che ST-Ericsson ha comunicato che il suo chip sarà presente nel nuovo Samsung Galaxy S3 mini.

Seduta all'insegna della cautela per i listini europei. Il Dax ha terminato in rialzo dello 0,58% a 7.437,23 punti, +0,22% per il Cac40 a 3.535,18 e +0,1% del londinese Ftse100 che termina a 5.917,05. Segno meno per il listino spagnolo che arretra dello 0,34% a 8.100,3.
COMMENTA LA NOTIZIA