Piazza Affari e le altre borse europee chiudono in rialzo

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 22/11/2012 - 08:51
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo nonostante lo stallo sugli aiuti alla Grecia. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,82% a 15.394 euro. Contrastato il comparto bancario: Popolare di Milano ha guadagnato il 3,59% a 0,378 euro, Intesa SanPaolo il 2,38% a 1,249 euro, Ubi Banca lo 0,58% a 2,766 euro, Unicredit lo 0,75% a 3,478 euro. In ribasso invece Banco Popolare (-0,27% a 1,122 euro) e Monte dei Paschi (-1,04% a 0,199 euro). Giù Mediobanca (-0,89% a 4,218 euro) all'indomani della prima consultazione che porterà piazzetta Cuccia verso il suo nuovo piano strategico. Enel Green Power ha mostrato un progresso del 2,26% a 1,267 euro. Bene anche la controllante Enel che ha guadagnato l'1,83% a 2,886 euro. Fiat ha rialzato la testa con un +1,63% a 3,368 euro. Telecom Italia (+0,15% a 0,688 euro) prudente alla vigilia del Comitato esecutivo, come è consuetudine prima di un Cda importante come quello convocato per il prossimo 6 dicembre.

Seduta infrasettimanale positiva anche per le altre borse europee. Dopo una partenza negativa per via del mancato accordo dell'Eurogruppo sulla Grecia, i listini del Vecchio continente hanno virato in territorio positivo terminando la seduta in rialzo. In questo quadro a Francoforte il Dax ha terminato in rialzo dello 0,16% a 7184 punti, mentre a Parigi il Cac40 ha guadagnato lo 0,44% a 3477 punti e a Madrid l'Ibex è salito dello 0,34% a 7805 punti. Sulla parità Londra l'indice Ftse, che ha chiuso con un +0,07% a 5752 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA