Piazza Affari inizia la settimana con una seduta sottotono -1-

Inviato da Redazione il Lun, 30/08/2010 - 17:45
Quotazione: BANCO POPOLARE
Inizio di settimana sottotono per la Borsa di Milano, dove restano vivi i timori sulle prospettive economiche. I dati sui consumi americani, sostanzialmente in linea con le attese degli analisti, hanno confermato la debolezza della ripresa, mentre l'indice dell'attività manifatturiera di Dallas è sceso oltre le previsioni a -13,5%. Sul fronte europeo, con la piazza londinese chiusa per festività, da segnalare il miglioramento della fiducia economica nell'Eurozona, salita ad agosto a 101,8 punti dai precedenti 101,3 punti. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto lo 0,59% a 19.699 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,46% a quota 20.281.

Banco Popolare protagonista sul paniere principale, dopo la pubblicazione dei conti relativi al primo semestre 2010, con un rialzo dell'1,42% a 4,47 euro. L'istituto scaligero ha chiuso i primi sei mesi dell'anno con un utile netto consolidato di 437 milioni di euro, in forte crescita rispetto ai 204,2 milioni dello stesso periodo del 2009. Una performance ottenuta soprattutto grazie all'iscrizione in bilancio di crediti per imposte anticipate per 285 milioni di euro riferiti a Banca Italease. Senza Italease, i profitti del gruppo veronese si sarebbero attestati a 209 milioni. Questa mattina gli analisti di Banca Akros hanno definito i conti del Banco Popolare "migliori delle attese". Akros ha ridotto il target price della banca a 5,6 euro da 6,2 euro, confermando però la raccomandazione d'acquisto (buy).
COMMENTA LA NOTIZIA