1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari inaugura il mese di luglio con ottimismo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alla divisione Wholesale & International Banking di Bnl tirano le somme sulla settimana appena conclusa. “I dati macroeconomici giunti hanno fatto registrare il recupero dei principali indicatori di fiducia in un contesto caratterizzato dai livelli elevati del prezzo del petrolio”, affermano gli analisti, che mettono in evidenza che ora le attese sul fronte dell’occupazione si concentrano sul dato della variazione degli occupati non agricoli. Il dato, che giungerà la settimana prossima, è atteso da Bnl a circa +180.000 in giugno. Inoltre, si è chiuso il secondo trimestre del 2005, che ha visto gli indici azionari proseguire la strada del rialzo e chiudere positivamente. In particolare, come sottolineano gli esperti della divisione Wholesale & International Banking di Bnl, è proseguita la sovraperformance dell’Europa rispetto a Wall Street per l’effetto dollaro e per il rialzo dei tassi statunitensi da parte della Federal Reserve. “Il Nasdaq si avvicina alle performance europee, che restano condizionate dallo stacco del dividendo”, dicono da Bnl. Intanto, Piazza Affari ha terminato di buon umore per la quarta sessione consecutiva e ha così inaugurato il mese di luglio con il piede giusto: il Mibtel ha guadagnato lo 0,49% a 24.857 punti e l’S&P/Mib ha fatto segnare un incremento dello 0,58% a 32.532 punti. Il buon andamento di Wall Street in corrispondenza della chiusura dei mercati europei ha sicuramente contribuito a tenere su le quotazioni del listino milanese. La Borsa americana ha sorriso a un paio di dati giunti in giornata e superiori alle attese degli economisti: la fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan e l’Ism manifatturiero.