1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari in surplace prima di asta BTP e audizione Powell, sprint di Poste e Moncler

QUOTAZIONI Poste ItalianeMonclerMediaset S.P.A
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Asta Btp e audizione Powell in primo piano oggi sui mercati. Piazza Affari si muove in avvio di giornata con cautela e l’indice Ftse Mib viaggia poco mosso dopo l’avvio di settimana con moderato segno più.

Oggi attesa per l’asta Btp (titoli a 5 e 10 anni), l’ultima prima delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo. Nel pomeriggio forte attesa per l’audizione di Jerome Powell, nuovo numero uno della Federal Reserve, che si terrà oggi al Congresso degli Stati Uniti. Sul mercato si valuta soprattutto la possibilità che la Fed si mostri disponibile o meno a tollerare un livello di inflazione sopra al target.

 

Sul parterre milanese balzo del 2% per Moncler a 28,93 euro. Ieri sera il gruppo guidato da Remo Ruffini ha riportato un fatturato 2017 di 1,194 miliardi, in crescita del 14,7% a cambi correnti (+17% a cambi costanti), con l’ultimo trimestre che ha evidenziato un +17% a cambi correnti.

 

Ancora meglio fa Poste Italiane (+3,28%) che questa mattina ha presentato il piano al 2022 che prevede ricavi pari a 11,2 miliardi di euro, con una crescita annua dell’1%, e un utile netto di 1,2 miliardi, in aumento del 13% ogni anno.

Per quanto riguarda il dividendo, il gruppo prevede una “crescita sostenibile, basata su una consistente capacità di generare cassa”. In particolare, la politica dei dividendi sarà basata sul livello 2017 di 0,42 euro per azione, con un aumento del 5% l’anno fino al 2020 e un payout minimo del 60% dal 2021 in poi. Gli analisti di Kepler Cheuvreux rimarcano come la politica dividendi risulti più generosa delle attese. 

 

Male invece Luxottica (-1,14%) che ieri sera ha diffuso i conti 2017 con utile netto balzato a 970 milioni (+10%), sopra le attese di mercato che erano ferme a 924 milioni.

Infine Mediaset (+0,28%) che, dopo il fallimento del tentativo di mediazione con Vivendi in merito alla controversia legata al mancato acquisto di Premium da parte dei francesi, vede oggi la prima udienza del processo presso il Tribunale di Milano.