1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari in rosso in barba all’asta Bce: positiva Intesa Sanpaolo, maglia nera a FonSai -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha archiviato la seduta in ribasso, dopo un effimero rialzo in scia al grande successo riscontrato dall’asta a tre anni promossa dalla Bce con liquidità illimitata ad un tasso pari all’1%. L’Eurotower ha collocato 489,19 miliardi di euro alle 523 banche continentali che si sono presentate allo sportello Bce. La reazione positiva tanto attesa dei mercati non c’è stata, tanto meno da quello obbligazionario: lo spread Btp-Bund, dopo essere sceso in mattinata a quota 446, è risalito a 496 punti base, vicino alla soglia dei 500 punti. Giornata segnata anche dalla battuta d’arresto per l’economia italiana. Stando ai dati diffusi questa mattina dall’Istat, nel terzo trimestre il Pil ha evidenziato un calo congiunturale dello 0,2% rispetto al +0,3% registrato nel corso del trimestre precedente. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha chiuso in flessione dello 0,97% a 14.819 punti mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,88% a quota 15.533. In un comparto bancario tinto di rosso, ha resistito alle vendite solo Intesa Sanpaolo, in progresso dell’1,16% a 1,306 euro. Giù Ubi Banca (-3,52% a 3,292 euro), la Popolare di Milano (-3,04% a 0,303 euro), Monte dei Paschi (-3,92% a 0,252 euro), Mediobanca (-2,87% a 4,732 euro), Banco Popolare (-1,80% a 1,037 euro). Unicredit (-4,39% a 0,707 euro) conta i giorni all’aumento di capitale da 7,5 miliardi di euro e lo fa per bocca del suo amministratore delegato, Federico Ghizzoni. Già dai primi di gennaio “vogliamo affrontare il tema del prezzo per poi fare in fretta”. Così il top manager in un’intervista rilasciata a Il Giornale. La ricapitalizzazione porterà il Core Tier1 dell’istituto di credito, calcolato sui criteri di Basilea2, al 10,50% e oltre il 9% in base a Bailea3, raggiungendo quota 10% nel 2015. “Dopo l’aumento di capitale – sottolinea l’Ad – saremo una delle banche più forti d’Europa”.