1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari in gran forma nel Bce day

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il sorriso smagliante di Wall Street, agevolata tra le altre cose da alcuni dati macroeconomici superiori alle attese degli economisti, ha messo quasi le ali ai piedi a Piazza Affari, che comunque già si muoveva con aria decisa in terreno positivo. Così, il Mibtel ha preso l’1,27% a 26.237 punti, mentre l’S&P/Mib ha chiuso la giornata con un progresso dell’1,45% a 34.585 punti. Il fatto del giorno è stata la decisione, da parte della Banca Centrale Europea, di alzare il tasso di riferimento di 25 punti base, confermando le attese del mercato per un tasso al 2,25%. Si tratta del primo rialzo in cinque anni, che fa seguito a trenta mesi di tassi stabili in Eurolandia al 2%. Come spiegano gli economisti di Bnl Wholesale & International Banking, il movimento preannunciato dal presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, lo scorso 18 novembre non rappresenta al momento un inizio di un lungo ciclo di rialzi sul modello della Federal Reserve statunitense. Gli esperti della banca romana indicano che a questo punto sono da monitorare nei prossimi mesi i dati macroeconomici relativi alle dinamiche dei prezzi e della crescita, “per valutare eventuali accelerazioni o rallentamenti nelle pressioni al rialzo dei tassi”.