Piazza Affari: in attesa dei verbali del Fomc gli investitori preferiscono alleggerire le posizioni -2

Inviato da Riccardo Designori il Mer, 21/08/2013 - 17:46
Quotazione: TELECOM ITALIA
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA
Quotazione: ENEL
Quotazione: ENI
Quotazione: MEDIASET
Le vendite hanno colpito anche Telecom Italia, che ha lasciato sul parterre il 2,20% a 0,49 euro, e i colossi pubblici dell'energia: Eni ha perso lo 0,95% a 16,64 euro, Enel è arretrata dell'1,23% a 2,562 euro. Di contro da segnalare la buona performance di Mediaset che ha mostrato un progresso dello 0,87% a 3,264 euro.

Ancora debole Finmeccanica (-3,03% a 3,84 euro) dopo aver perso ieri oltre 5 punti percentuali e risentendo ancora le notizie provenienti del Belgio, secondo cui la compagnia ferroviaria belga Sncb avrebbe intenzione di avviare un'azione civile presso il tribunale di Utrech per richiedere un risarcimento danni pari a circa 20 milioni di euro ad AnsaldoBreda. Secondo voci di stampa, la vicenda riguarderebbe i treni ad alta velocità Fyra prodotti dalla controllata di Finmeccanica e operanti sulla tratta Bruxelles-Amsterdam. Inoltre secondo quanto risulta all'agenzia russa Itar-Tass, il viceministro della Difesa russo, Iuri Borisov, avrebbe comunicato la rinuncia ad acquistare 35 elicotteri Aw-139 di Agusta Westland, altra controllata di Finmeccanica, perché considerati troppo cari.
COMMENTA LA NOTIZIA