1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari guida ancora una volta i listini europei

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Apertura positiva per le maggiori piazze europee, con Piazza Affari che indossa per il secondo giorno consecutivo la maglia rosa tra i listini del Vecchio Continente. Dall’Eurogruppo è giunto il via libera a un prestito da 39,5 miliardi di euro, destinati a  ricapitalizzare le banche spagnole che hanno ottenuto il via libera dall’Antitrust europeo al loro piano di ristrutturazione. Si tratta di Bankia, Novagalicia, CatalunyaCaixia e Banco de Valencia, più Sareb, la bad bank che riceverà 2,5 miliardi di euro. 
Niente sblocco definitivo alla tranche di aiuti destinati alla Grecia. Per questo si dovrà attendere il prossimo 12 dicembre. Da Oltreoceano si fanno sentire gli effetti negativi sull’incombente fiscal cliff nel quale gli Stati Uniti rischiano di cadere alla fine dell’anno, dopo il respingimento da parte del presidente Obama alla controproposta repubblicana.

Permane invece l’ottimismo sul mercato secondario con lo spread ancora una volta a quota 300. Il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi si attesta infatti questa mattina a 300 punti base con il rendimento del Btp decennale al 4,41%.

Buone nuove anche in arrivo da oriente. Le parole del nuovo leader cinese, Xi Jinping, ha infatti galvanizzato le borse asiatiche con Hong Kong che ha chiuso sui massimi da agosto 2011 e il listino di Shanghai che ha superato la soglia psicologica dei 2 mila punti. Il segretario generale del Partito comunista cinese ha infatti dichiarato di voler introdurre misure che porteranno ad un’apertura dei mercati.

E così a Piazza Affari il Ftse Mib avanza dell’1% a 16.202 punti. A Francoforte il Dax guadagna lo 0,50% a 7.472 punti, il  parigino Cac40 segna un progresso dello 0,68% a 3.604 punti, il londinese Ftse100 si attesta a 5.899 punti in salita dello 0,51% mentre a Madrid l’Ibex35 mostra una crescita dello 0,86% a quota 7.970.